Affumicatori

5 oggetto(i)

per pagina
Imposta ordine ascendente

217,83 €

161,89 € Iva ex. 197,51 € Iva in.

Affumicatore per alimenti verticale con sistema di estrazione griglia orizzontale.

350,92 €

260,07 € Iva ex. 317,29 € Iva in.

Affumicatore alimentare verticale/orizzontale capace di affumicare sia a caldo che a freddo.

248,58 €

184,57 € Iva ex. 225,18 € Iva in.

Affumicatore per alimenti uso verticale con temperatura sia a caldo che a freddo.

204,70 €

152,21 € Iva ex. 185,70 € Iva in.

Affumicatore alimentare verticale con sistema di estrazione griglia orizzontale.

175,46 €

130,64 € Iva ex. 159,38 € Iva in.

Affumicatore alimentare verticale a freddo , utilizzabile anche in orizzontale.

5 oggetto(i)

per pagina
Imposta ordine ascendente

L’affumicatura è un’antica pratica che ha lo scopo non solo di aromatizzare il cibo ma anche di allungarne il tempo di conservazione poiché i fumi hanno un’azione battericida e disinfettante.

L’affumicatura può essere effettuata:

 a freddo (12-35°C) indicata per affumicare pesce, formaggi e per tutti gli alimenti che non necessitano il contatto diretto con il calore; l’affumicatura a freddo, asciuga, aggiunge aromi e contribuisce alla conservazione ma non cuoce gli alimenti.

 a caldo (50-85°C) indicata per gli alimenti come pesce, carne e verdure; che non sono solo affumicati ma anche cotti

a temperatura intermedia (35-50°C) provoca l’attivazione degli enzimi endogeni e l’intenerimento del prodotto.

Sostanzialmente gli affumicatori si differiscono in genere in due categorie: orizzontali e verticali. I primi hanno la camera di combustione separata e il calore e i fumi si spostano quasi orizzontalmente sopra le preparazioni fino ad uscire da un camino dalla parte opposta. Nei secondi la camera di combustione è posizionata in basso e il calore sale venendo in parte filtrato dalle vaschetta d’acqua, ma proprio questo permette di tenere la temperatura stabile.